agesci

L’Agesci compie 40 anni preparando la Route nazionale

Proprio nei giorni in cui ricorre il quarantesimo dalla sua fondazione si riunisce il Consiglio generale dell’Agesci, dal 1 al 3 maggio. In questo 2014 ad agosto si terrà anche la terza Route nazionale, evento in preparazione in tutta Italia

A quarant’anni dalla sua nascita l’Agesci (l’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) si riunisce a Bracciano nel lungo weekend del 1 maggio in occasione del suo 40esimo Consiglio generale. E per l’appuntamento del suo organo legislativo ha scelto come slogan “Coraggio, sono io, non temete”.

Risale proprio al maggio del 1974 la nascita dell’associazione, negli stessi giorni di quarant’anni fa, infatti, i consiglieri dell’Agi e dell’Asci dopo un percorso segnato da dibattiti e incontri scelsero di far converege il commino delle due associazione (una delle guide e l’altra degli scout) per dar vita all’Agesci. E ora a quattro decenni di distanza è come se il cuore dell’associazione avesse un’accelerazione.

logo agesci 22-6-05
Fervono infatti in tutta Italia i preparativi per la Route nazionale l’appuntamento più atteso dell’estate scout che con il titolo “Strade di coraggio, diritti al futuro!” si svolgerà ai primi di agosto a San Rossore. Dalla nascita dell’Agesci questa in preparazione è la terza Route nazionale per la branca Rover e Scolte (i ragazzi e le ragazze tra i 16 e i 21 anni cui l’appuntamento è dedicato). La prima risale al 1975 alla Mandria, mentre la seconda nel 1986 ai Piani di Pezza vide la presenza di Papa Giovanni Paolo II.

In questi mesi il mondo Agesci è in fibrillazione per l’avvicinarsi di questo importantissimo appuntamento e i preparativi fervono. Alla Route nazionale è dedicato anche una piattaforma web routenazionale.it, in cui sono presenti tutte le informazioni e gli aggiornamenti dei percorsi dei diversi clan. Nel corso del Consiglio generale di Bracciano (dal 1 al 3 maggio) il venerdì saranno ospiti dell’appuntamento cento Rover e Scolte che parteciperanno alla Route nazionale per un momento formativo sulla ricerca sociologica. In questa occasione, si legge in un comunicato stampa dell’associazione «sarà spiegata e testata l’attività di osservazione/indagine che i ragazzi dovranno riproporre concretamente all’interno delle proprie Comunità».

One Way - Route Nazionale

One Way – Route Nazionale

Per quanto riguarda l’ordine del giorno del Consiglio generale è previsto l’esame della Relazione del Comitato nazionale, che dà conto dell’attuazione dei propri compiti statutari e dei mandati ricevuti dal Consiglio generale; la verifica dell’attuazione della riforma delle strutture. Per quanto riguarda l’area metodologica-educativa i presenti si soffermeranno sull’armonizzazione del Regolamento Metodologico e su una riflessione sui percorsi metodologici in atto nelle Branche.
In programma anche una tavola rotonda dal tema “Percezione del rischio nelle attività e responsabilità dei capi”, come protagonisti i rappresentanti di enti e istituzioni, che aiuteranno nel corretto approccio alla progettazione ed allo svolgimento delle attività scout.
Un momento di informazione sugli esiti e sulla sua evoluzione nella realtà associativa è dedicato al Convegno Fede, che si è svolto a novembre 2013 con oltre 2.500 partecipanti a Trento, Loreto e Catania.

Al Consiglio generale partecipano complessivamente 209 membri (responsabili, assistenti ecclesiastici e delegati di tutte le Regioni) che si riuniscono in sessione ordinaria una volta all’anno

 

 

di Antonietta Nembri

Tratto da Vita.it: http://www.vita.it/comitatoeditoriale/news-comitato-editoriale/l-agesci-compie-40-anni-preparando-la-route-nazionale.html

23wsj-final-rgb-small_1_1

E finalmente si parte!

E finalmente si parte! Ma per cosa? Ma per il Jamboree! In effetti non si parte proprio subito, ma è bene attrezzarsi per tempo a vivere quest’avventura! Il 23° Jamboree mondiale si terrà dal 29 luglio al 7 agosto 2015 in Giappone, a Kirara-Hama, Yamaguchi City, ad Ovest di Honshu.

Il nostro gruppo parteciperà con ben tre persone, hanno ricevuto la buona novella nei giorni successivi a Pasqua:

1 rappresentante per il reparto;

1 rappresentante per il clan;

1 rappresentante per i capi.

Il tema sarà “WA: a Spirit of Unity” e ha diversi significati: unità, armonia, cooperazione, amicizia e pace. WA è l’essenza della cultura giapponese. Il logo del Jamboree è un nodo Mizuhiki fatto con una speciale corda di carta di riso, ed è utilizzato per ricorrenze come nascite e matrimoni. I tre colori con cui è rappresentato significano:

• Energia: ovvero l’energia degli scout di tutto il mondo, il dinamismo del movimento scout e il coinvolgimento in diversi ambiti;

• Innovazione: l’esperienza del Jamboree è conoscere culture, tradizioni e differenti modi di pensare.

• Armonia: gli scout, pur di differente cultura, religione ed esperienza, rappresentano una cultura di pace, vivendo insieme, rispettandosi e aiutandosi.

Il Jamboree in Giappone sarà quindi l’occasione in cui raccontare e far conoscere l’Italia a un paese che è distante non solo geograficamente, ma anche culturalmente. Raccontare, ma al tempo stesso essere capaci di ascoltare, la storia di chi si avrà modo di incontrare, per tornare a casa con tante storie da condividere.

Ecco che il racconto sarà il tema che accompagnerà i partecipanti al 23° Jamboree. Sperimenteremo che nonostante si arrivi da posti e luoghi diversi, tutti saremo accomunati da un’unica promessa che ci farà essere una sola cosa e sperimentare così uno splendido Spirito di Unità. È un percorso che riguarderà non solo chi avrà la fortuna di partecipare, ma tutta l’Associazione. Per questo vi chiediamo di esserne protagonisti.

Se vuoi anche tu cimentarti in questa avventura come capo reparto o come capo clan vai sul sito www.jamboree.it o sulla pagina facebook World Scout Jamboree 2015 – Contingente Italiano Fis. Lì troverai tutte le informazioni per partecipare e poter costruire insieme a noi il tuo racconto!

 

Chiara Beucci, Carmelo di Mauro, don Andrea Meregalli

Capi e assistente ecclesiastico del Contingente Agesci

 

 

tratto da agesci.org: http://www.agesci.org/esploratoriguide/news.php?readmore=76

Specialità E/G - Maestro dei Nodi

SPECIALITÀ – Maestro dei nodi

Campo di Specialità regionale per EG


Ricordiamo che nel fine settimana, precisamente il 26 e 27 di questo mese (Aprile) si terrà il campetto di specialità per EG presso la base Scout di Torrate (PN), a cui sono iscritti alcuni dei nostri esploratori e delle nostre guide!

 

COME SI SVOLGE?
Si svolge nello stile di un’uscita di reparto di formazione di 1 notte, in tenda (o
in accantonamento), sperimentando le tecniche nello stile Impresa,
confrontandosi con capi e adulti esperti ed altri esploratori e guide competenti o
desiderosi di esserlo nella tecnica presentata.

QUANTO COSTA?
Per i campi di 3 giorni (2 notti) la quota è di 35 euro, per quelli di 2 giorni (1
notte) la quota è di 25 euro, da consegnare all’arrivo al campo.
 
 


HELP ONLINE PER INFORMAZIONI:
email infoeventiEG(at)fvg.agesci.it
V A D E M E C U M   P A R T E C I P A N T I
S C H E D A   M E D I C A    P E R S O N A L E

 

 

LIBRI E MANUALI UTILI

  • Manuale di Arte Scout:

    Manuale di Arte Scout

 

Questo manuale, ricchissimo di illustrazioni e di suggerimenti pratici, è rivolto agli esploratori e alle guide, ma non solo, che desiderano vivere a pieno l’avventura scout, divertirsi nell’acquisizione di competenze e capacità utili per affrontare, con sicurezza, la vita all’aperto. Contiene infatti una vasta panoramica delle tecniche che appartengono alla tradizione scout, dalla scelta dell’equipaggiamento, al come leggere le carte topografiche, al come orientarsi con sole, luna e stelle; dalle segnalazioni alla pionieristica; dal campismo alla sopravvivenza; dall’osservazione alla scienza dei boschi; dall’igiene al pronto soccorso.

  • I Nodi dell’Avventura:

I Nodi dell’Avventura

Mille occasioni in cui è utile saper eseguire un nodo. Nella vita all’aperto e nell’avventura, un piccolo riassunto tratto dalla grande famiglia dei nodi. Nel libro ciascun nodo ha un’ esauriente spiegazione e una chiara illustrazione che conducono facilmente, fase dopo fase, alla sua realizzazione.

  • Costruzioni da campo:

Costruzioni da campo

La pionieristica è l’arte di costruire con materiali semplici ed essenziali, per rendere comoda la vita all’aperto: l’autore offre una ricca serie di progetti per le varie esigenze, descritti accuratamente con dettagli e disegni.

pasqua2014

Pasqua 2014

«Egli dormì perché stessimo svegli noi,
Lui che era morto perché fossimo vivi noi».
(Agostino d’Ippona – Sermo 221, 4)

 

Gesù Cristo è, infatti, la parola incarnata di Dio e perciò stesso l’unica verità capace

di salvare l’uomo.

Questa salvezza, che si manifesta nella resurrezione di Cristo, ci dà la speranza-
certezza che ogni partecipazione alla sofferenza e alla morte di Gesù, nei suoi e

nostri fratelli, è garanzia di quella vita che Egli ci è venuto a portare con pienezza.

Siamo così uniti dall’amore di Dio con tutti coloro che hanno questa stessa speranza

e ci sentiamo responsabili, da laici e con il nostro carisma e mandato di educatori,

di partecipare alla crescita di questo corpo che è la Chiesa, popolo di Dio che

cammina nella storia.

Operiamo in comunione con coloro che Dio ha posto come pastori e in spirito di

collaborazione con chi si impegna nell’evangelizzazione e nella formazione cristiana

delle giovani generazioni, anche partecipando alla programmazione pastorale.

Per vivere questa esperienza di fede, che deve sempre crescere e rinnovarsi

nell’ascolto della Parola di Dio, nella preghiera e nella vita sacramentale,

apparteniamo a comunità che trovano il loro momento privilegiato nella

celebrazione dell’Eucaristia e che si sforzano di informare la loro vita a uno spirito

di servizio, come espressione concreta della carità.

 

Auguriamo a tutti una Buona Pasqua!

logo agesci 22-6-05

Decreto lgs 39/2014

Per chiarire la situazione. Come Associazione Scout formata da Volontari, siamo esenti e al sicuro! LEGGERE LA NOTA

Per delucidazioni o informazioni, vi invitiamo a contattarci al nostro indirizzo e-mail ud8.agesci@gmail.com, oppure chiedendo direttamente ai Capo Gruppo e ai Capi/Soci Adulti che presenziano alle riunioni delle 3 branche!

Decreto lgs 39/2014: aggiornamenti del 4 aprile

In questi giorni avrete letto del decreto legislativo 4 marzo 2014 n. 39, pubblicato in G.U. 22.3.2014, con il quale è stato introdotto l’obbligo di richiedere il certificato penale «per chi intenda impiegare al lavoro una persona per lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori».

AGGIORNAMENTO DEL 4 APRILE 2014

Si rende noto che l’Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia ha pubblicato una nota di chiarimento sulla portata applicativa delle disposizioni di cui all’art. 2 del Decreto Legislativo n. 39/2014 contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e della pornografia minorile.

La nota chiarisce che le disposizioni: «valgono soltanto per l’ipotesi in cui si abbia l’instaurazione di un rapporto di lavoro, perché al di fuori di questo ambito non può dirsi che il soggetto, che si avvale dell’opera di terzi, assuma la qualità di “datore di lavoro”. Non è allora rispondente al contenuto precettivo di tali nuove disposizioni l’affermazione per la quale l’obbligo di richiedere il certificato del casellario giudiziale gravi su enti e associazioni di volontariato pur quando intendano avvalersi dell’opera di volontari; costoro, infatti esplicano un’attività che, all’evidenza, resta estranea ai confini del rapporto di lavoro».

Qualora avessimo diverse e/o ulteriori comunicazioni sarà nostra cura informarvi immediatamente.

http://www.agesci.org/news.php?readmore=679

 

Già condivisa l’informativa anche sui maggiori Social Network, Facebook & Twitter.